estremi?

Perché non sannoNon ho mai votato così estremo. Ne ho sempre avuto paura. Non l’ho mai fatto, né a destra e né a sinistra. Non mi sono mai rispecchiato nell’estremo, pensando che chiudere le porte a un po’ di mediazione non sia positivo. In realtà lo penso ancora, ma ciò che ho visto è che la mediazione a cui abbiamo lasciato le porte aperte per lungo tempo, era evidentemente una mediazione sbagliata, e non c’era nessuna nuova mediazione da provare. Così ho preso il mio coraggio e mi son fatto portare ad un estremo. ll dubbio è se ho votato un estremo di destra o di sinistra e nessuno ancora me lo ha chiarito; a sinistra mi dicono che ho votato a destra, a destra mi dicono che ho votato a sinistra.

Però questa esperienza di voto mi ha dato già una risposta: destra o sinistra … rispetto a cosa? dov’è la destra e la sinistra in un cerchio? chi è il vero estremista in un cerchio? ed in queste risposte un po’ mi sono perso, un po’ mi sono ritrovato.

E oggi, in questo primo giorno di dopo-voto-estremo mi sento tranquillo, e da qui vedo altri estremi: dove si continua a credere in quello che finora ha portato disgrazie, dove si continua a sperare che un sistema ormai marcio ed allo sbando possa rimettersi sui binari, dove lentamente è stato scaricato sulla maggioranza degli italiani il motivo di questo sfascio che in realtà è dovuto ad una minoranza di cittadini-non-cittadini e ad una classe politica marcia a cui la maggioranza di cittadini-buoni-cittadini ha sempe lasciato le porte aperte sperando che la mediazione portasse prima o poi qualcosa di buono.

Bisio, Gramellini, Calabresi, Scalfari … solo per citare quelli che ho letto io … hanno scritto che in fondo lo sfascio viene dai cittadini. Di sicuro, è una parte del problema, eccessiva fiducia e superficialismo: ma perché danno tutti addosso a quegli stessi cittadini che ora rifiutano Bersani o Monti(Berlusconi non è citato perché non lo prendo neanche in considerazione)  alla guida del treno ed hanno sposato un’idea di vero e radicale cambiamento? perché isolare in un estremismo pericoloso una parte di cittadini che hanno deciso di dare una testata a questo treno impazzito che corre fuori dai binari, non per rimettercelo (ci vorrà un’altra vita di sacrifici per rimettercelo) ma almeno per rallentarlo, fermarlo, guardarlo e capire cosa si potrà fare … perché chi ha votato M5S è paragonato a chi vota Berlusconi, come fosse un irresponsabile, un pazzo, un fascista o un anarchico .. perché?

Il Tempo mi darà qualche risposta, eventualmente mi spiegherà perché ho sbagliato. Mi spiace non riuscirlo a vedere oggi, ma oggi sono contento, sono felice, sono soddisfatto. Mi sono liberato di un fantasma.

Sono cresciuto.

One thought on “estremi?

  1. Pingback: Estremi, 55 giorni dopo | gicojuice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...