una storia d’Amore

È una storia d’Amore, perché in fondo che cos’è l’Amore se non una grande forza che ci spinge a dare qualcosa incondizionatamente, senza considerare l’equilibrio tra cosa va e cosa viene.

Sono state settimane al limite dell’incredibile, per tanti motivi diversi, ma tutti determinati dalla forza.

La forza di una Donna che conosceva il suo destino e che ha tracciato la strada per giungere a destinazione; la forza di una Signora che ha lottato per la sua dignità e non per il suo sollievo; la forza di una Mamma che ha chiamato i suoi figli per inerpicarsi su un aspro sentiero insieme; la forza di una Nonna che ha spalancato il cuore dei suoi quattro nipoti (tre nipoti e un “nipotaccio”); la forza di una Zia che ha voluto salutare tutti i suoi affetti; la forza di una Cognata che ha condiviso il suo cammino come ha fatto da sempre; la forza di un’Amica educata, rispettosa e sempre sincera; la forza di una Suocera che ha amato e rispettato tutti come propri figli; la forza di uno Spirito libero che ha sempre aperto la sua porta a tutti a patto che poi però sapessero guadagnarsi la sua stima; la forza di una Cuoca che ha soddisfatto tutti i gusti con una serena semplicità; la forza di una Moglie che dopo tanti anni, ancora ha rivolto un pensiero d’Amore meraviglioso poco prima di ritirarsi; la forza di una Famiglia che condivide gli stessi valori; la forza di Figli e Nipoti e dei nostri Compagni di vita uniti tutti sotto un unico Noi; la forza dell’Amicizia e dell’Affetto di parenti ed amici che hanno portato tanta energia; la forza del Rispetto che ha aiutato a prendere decisioni difficili; la forza di Volontà che piano piano si è insinuata in tutti coloro che hanno condiviso questo viaggio; la forza di un Ottobre di sole che ha illuminato la camera da letto come illuminava le lunghe passeggiate che Brunilde tanto ha amato.

La forza della Dide che ha dato tanta forza anche a Noi.

Brunilde ci ha insegnato ancora qualcosa, ci ha mostrato cos’è la dignità e quanto importante sia difenderla, fino alla fine; ci ha mostrato quanto siano importanti certe persone e averle al proprio fianco, anche non fisicamente, ma averle lì; e quanto sia superfluo invece averne intorno altre incapaci di portare anche una sola briciola di quel che serve.

Noi forse sul momento non ce ne siamo accorti, ma oggi sappiamo di avere aperto la porta a tutti, anche a sconosciuti che in un attimo, senza che glielo chiedessimo, hanno trasformato la loro briciola in un bel pezzo di pane, e siamo tanto felici di averli avuti al nostro fianco; al contempo, forse, avremo qualche porta da accostare.
Così come avrebbe fatto Brunilde.

Ciao Mamma
Sarai sempre con Noi

D_23 Resized

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

https://gicojuice.files.wordpress.com/2015/10/02-vincent-starry-starry-night-live.m4a

selene

Ho letto una notizia che mi ha lasciato perplesso.

“Why China is fixated on the Moon” .. già il titolo rende l’idea, visto che parla di una fissazione. Leggendolo approfonditamente, tra le varie elucubrazioni filosofico-scientifiche sull’importanza di un programma lunare, si arriva al nodo: cercare materie prime, minerali, metalli e altri materiali.

Mi è venuto il voltastomaco. C’è già chi pensa ad andare a rovinare qualcos’altro, dopo aver disintegrato questo pianeta. Invece di spendere soldi, mente, cervello, ingegno e idee per migliorare il nostro, si sceglie la strada avida e arida di depredare il vicino di casa. Questo non è progresso: il progresso è nell’imparare dai propri errori per fare meglio; il progresso è prima intellettuale, è combattere l’ignoranza, aumentare la conoscenza .. da quando l’evoluzione tecnologica ha rotto un sacco di muri e di barriere, per 10 persone che userebbero la tecnologia per uno scopo positivo, ce ne sono 100 che la utilizzerebbero per uno scopo negativo. Perché questo è quello che sta succedendo: dare un mitragliatore carico ad un bambino e mandarlo in un parco giochi ..

Luna ResizedE poi la Luna è parte integrante della nostra Vita, e non lo è solo romanticamente parlando. Ci sono popoli il cui giorno è scandito dalla Marea, più che dall’orologio; ci sono fasi biologiche che hanno un periodo uguale alle fasi lunari; ci sono calendari basati su quello; i contadini (tradizionali) seminano secondo la Luna; i cani abbaiano alla Luna; gli innamorati si baciano sotto la Luna; i marinai la possono usare per sapere dove si trovano, o semplicemente si fanno schiarire la notte .. Che fine farà tutto questo quando qualcuno inizierà a trapanarla, quando inizierà a cambiarle l’essenza, il magnetismo, il peso e la forma?

Vorrei continuare a camminare per il Parasio, guardando il mare argentato dalla Luna e vorrei che fosse così per sempre; vorrei navigare ancora nella Manica e vedere scogli che affiorano o porti che si svuotano mentre la marea scende; vorrei continuare ad andare in Sri Lanka e festeggiare il giorno di Poya come succede da millenni; vorrei continuare a rimanere a bocca aperta in uno di quei giorni che la Luna è così grande che ti sembra di arrivarci con una mano. Il pensiero che mentre sono innamorato sotto la Luna lassù ci sarà prima o poi una colonia di minatori schiavi che la prende a picconate mi da noia, tanta.

Selene and Endymion ResizedSelene aiutaci tu: sei figlia di un Titano, sorella del Sole  e dell’ Aurora, hai fatto innamorare Zeus, e Pan, Endimione e quasi tutti gli altri abitanti di questo mondo. Non farli atterrare, mandali via. Ormai ci rimani solo tu .. i “mono-Dio” moderni sono creati a nostra immagine e somiglianza, apposta per perdonarci tutte le idiozie che ci vengono in mente, ed è inutile appellarci a loro: sono come la Cancellieri, rispondono solo agli amici.

PS: Selene, se proprio non puoi respingerli, almeno mandagli quel tipo del “Cinese in coma”, sai la barzelletta di Verdone … “Suguy mojo aye”